PERCORSO ANNUALE DI AGRICOLTURA SINERGICA E PERMACULTURA – 1.MODULO

L’8-9-10 marzo 2019, si è svolto presso l’ecovillaggio Corricelli, il primo modulo, intitolatoColtivare l’Acqua, del percorso annuale di Agricoltura Sinergica e Permacultura organizzato dalla Libera Scuola di Agricoltura Sinergica Emilia Hazelip.

Noi partecipanti al percorso siamo arrivati all’Ecovillaggio La Torre di Mezzo (che ospiterà, anche il secondo incontro, in attesa di temperature miti che consentano di soggiornare in tenda a Corricelli) nel pomeriggio di venerdì, eravamo numerosi (si è registrato il tutto esaurito) ed entusiasti.

Marilia ci ha sapientemente condotto alla conoscenza reciproca con dei giochi.

Nella giornata di sabato il Maestro Luciano Furcas, coadiuvato da Antonio De Falco, ha saputo farci trasformare in acqua, e con fluidità abbiamo lambito la strada soprastante il campetto, destinato ad accogliere gli orti e le coltivazioni, siamo scivolati al di sotto della fascia di rovi che lo protegge, abbiamo impregnato i terreni con la nostra presenza attenta e silenziosa, abbiamo immaginato la madre terra che ci accoglieva e che dava vita, grazie a noi, a meravigliosi frutti, abbiamo capito come, se troppo irruenti, possiamo danneggiare la madre, causando smottamenti e dilavando le sue ricchezze. La nostra presenza e attività deve essere leggera e accorta, il nostro sguardo deve potersi allargare sull’insieme degli elementi che compongono il paesaggio e la vita in armonia con la madre, non deve essere rivolto in un’unica direzione …

Infine domenica mattina, sotto un cielo cupo e intriso di acqua, siamo diventati un laghetto intorno al salice ed ai sambuchi e con i salici ed i sambuchi abbiamo creato un argine naturale di contenimento e raccolta dove riposare in attesa di poter bagnare i frutti che la madre vorrà donare.

L’energia era forte e bella e difficile da contenere, ed in un batter d’occhio il laghetto era fatto e benedetto da una pioggerella fine e leggera che ha avuto la gentilezza di aspettare che fossimo riparati in basilica, per un lauto pranzo, prima di cadere generosa.


Vogliamo ringraziare Luciano, venuto dalla Spagna per noi, gli insegnanti della Libera scuola di Agricoltura Sinergica per l’organizzazione e la scelta di Corricelli come luogo di sperimentazione di questo tipo di percorso, e tutti i corsisti, che hanno reso possibile tutto questo e che non vediamo l’ora di rivedere ad aprile per il secondo modulo Il Suolo Come Organismo Vivente. Grazie ai ragazzi della Torre per la loro magica accoglienza. Un grazie anche a noi: Edu, Antonella, Anja per l’ottima cucina, Enzo per averci saputo narrare il luogo, Davide, Samuele e Sofia per la presenza e collaborazione.

E ad aprile la storia continua …

Antonella